Cosa sono gli FPS, il genere principe degli eSports

La sigla FPS è l’acronimo di “First-person shooter” che vuol dire sparatutto in prima persona. Gli FPS sono quindi un sottogenere degli sparatutto caratterizzati dalla visuale soggettiva in prima persona che simula quindi il punto di vista del personaggio giocante.

La storia degli FPS

La nascita di questo genere risale concettualmente agli anni 80 dove ci furono i primi giochi in grafica vettoriale come Battlezone. La svolta vera e propria che sancì la nascita di questo genere si ebbe nel 1992 quando uscì quello che è riconosciuto ancora oggi come il primo FPS della storia, stiamo parlando di Wolfenstein 3D. Proprio uno sparatutto fece scoppiare il fenomeno degli eSports ( i giochi elettronici competitivi ) nel 1996: Quake, una vera e propria icone del genere.

Sono seguiti poi titoli che hanno rappresentato una svolta epocale per gli eSports e gli FPS tra i quali i più incisivi sono stati Quake III e Unreal Tournament. Grazie a questi titoli le sale LAN per le battaglie multiplayer online si sono diffuse a macchia d’olio.

In concomitanza quindi con l’evoluzione degli eSports sono cresciuti anche gli FPS, le tecnologie sempre più avanzate hanno permesso di rendere l’esperienza grafica sempre più avvincente e la fisica dei giochi ha raggiunto un livello elevato. Tutti questi fattori contribuiscono a rendere oggi gli FPS uno dei generi di gioco eSport di maggiore successo. I titoli che recentemente hanno permesso ai first person shooter di accrescere la propria popolarità a livello globale sono stati in particolare giochi quali Counter-strike, Call of Duty e in tempi recenti il fenomeno mondiale Fortnite. Questi titoli sono disponibili inoltre sia su console che su PC rendendoli fruibili a un bacino di utenza molto ampio.

mirino fps

Le caratteristiche di gioco degli FPS

Dal punto di vista del gameplay gli FPS sono generalmente accomunati da alcuni elementi caratteristici presenti in ogni gioco. Prima di tutto oltre alla visuale, che in alcuni giochi come Fortnite non è strettamente in prima persona ma può essere anche in terza persona, l’elemento comune immancabile in tutti gli FPS sono le armi.

Per quanto a seconda dell’ambientazione del gioco può cambiare la disposizione delle armi dei vari giochi. in termine di tipologia queste si ripetono e hanno tratti comuni tra loro: la distanza che possono coprire i colpi, il danno per proiettile, la velocità di ricarica e la quantità di colpi per caricatore.

Un’altra caratteristica tipica degli FPS è la possibilità di ottenere oggetti da raccogliere in gioco che possono essere kit per curarsi, armature migliori e granate di diverso tipo.

I kit di cura sono fondamentali in tutti gli FPS in quanto spesso in questo tipo di giochi si affrontano schermaglie dirette e costantemente occorre curarsi dopo gli scontri prima di procedere. Le armature servono ad aumentare il massimale di danno che si può subire prima di essere uccisi, in genere nei vari giochi si differenziano per livello.

In questo genere di giochi le granate sono spesso sottovalutate ma hanno invece una grande utilità in particolare negli scontri a squadre. Le più usate sono spesso quelle fumogene che vengono lanciate prima di un push contro la squadra nemica. Dalle armi alle armature ogni cosa negli FPS si distingue per rarità  e questa caratteristica viene evidenziata dai colori. La rarità esprime la forza di un arma o la quantità di salute che può fornire l’armatura.

fps-personaggio

Gli FPS negli eSports oggi

Oggi insieme ai MOBA sono proprio gli sparatutto che rappresentano i giochi eSports più seguiti. Gli ultimi titoli di successo, che rientrano nei cosiddetti “battle royale”, sono proprio Fortnite e PUBG (Player Unknown Battleground).

Il bacino di utenza su Twitch, la piattaforma di streaming numero uno al mondo, è costituito da quasi il 40% da utenti che guardano gli FPS evidenziando il favore del pubblico delle nuove generazioni. Costantemente centinaia di migliaia di spettatori assistono ai Twitch Rivals tornei ufficiali di giochi streammati su Twitch, tra questi quelli di cui si tengono la maggior parte di tornei sono proprio gli FPS.

Il futuro di questo genere si prospetta quindi roseo e prospero anche grazie alla contaminazione con altri generi come appunto i battle royale.

 

 

Tutte le foto utilizzate sono con licenza Creative Commons