5 curiosità su George Clooney

3Certe volte ad alimentare il culto non basta solo una sfilza infinita di titoli di film , qualche candidatura all’Oscar, un po’ di gente in fila fuori il cancello enorme della mega villa. Certe volte, non basta nemmeno essere George Clooney: serve solo avere qualche vizio, qualche stranezza, qualcosa da fornire ai rotocalchi. Che senza di te, come vivrebbero?

Lo sa bene, lo sa benissimo proprio l’ex Dottor Doug Ross di ER-Medici in prima linea, ruolo che ancora oggi rivendica vendetta nel passato costellato di successi di Clooney. Ma a far notizia non è stato soltanto il rinnegare quel ruolo: quanto tante piccole curiosità che ne hanno costruito il mito.
Insomma: non vedete l’ora di saperle. E allora eccone 5, le più strane e bizzarre.

#1 – L’AMORE AI TEMPI DEI CARTONI

Se c’è una cosa che la fama non ha cambiato nel tenebroso George, è la sua passione per i cartoni animati. Non ha solo ‘recitato’ in American Dad, o anche doppiato un personaggio di South Park, ma ha chiesto ed ottenuto di poter assistere in anteprima allo sviluppo e messa in scena della nuova stagione di Rick&Morty, meraviglioso prodotto targato Netflix. Una vera e propria passione.

clooney
[1]

#2 – COEN…TRATTI DIVERSI

‘Hanno chiamato i fratelli Coen? Davvero?’. Questa, più o meno, la sua reazione quando il suo agente gli propose la sceneggiatura di ‘Fratello, dove sei?’ del duo più famoso d’America. Accettò, senza indugiare. E soprattutto: senza guardare l’offerta. Bassa, decisamente più bassa di tante altre. Tant’è: per lui è rimasta un’esperienza impagabile

#3 – OSCAR KING

Ha ricevuto nomination in: Miglior Film, Miglior Regia, Miglior sceneggiatura originale e non originale, Miglior Attore protagonista e non protagonista. Ecco: è l’unico nell’intero circuito ad aver ricevuto almeno una candidatura nelle più importanti competizioni. Non sempre fortunato, vero: anzi, quasi mai. Ma eclettismo e duttilità gli hanno spianato strada e… portafogli. Mica male, in fondo.

clooney
[2]

#4 – SCHERZI DEL MESTIERE

Stando a quanto raccontato a Sorrisi, George Clooney sarebbe inoltre il re degli scherzi in tutta Hollywood. Matt Damon, ad esempio, racconta che un giorno il suo collega gli abbia riempito lo zaino di scena con tanti blocchi di metallo, per giunta pesantissimi: e sì, persero un’intera mattinata di riprese per le risate di Clooney e il ritardo che fu causato dall’innocente burla. Sul set di ‘Paradiso amaro’, invece, Shailene Woodley ha invece raccontato dalla passione di Clooney per iFart. Non c’è bisogno di andare avanti, no?

#5 – IL RUOLO MIGLIORE? QUELLO PERSO!

Eppure, Matt Kowalsky, personaggio protagonista del film Gravity, George Clooney se lo sogna ancora di notte. È che ci teneva, al capolavoro di Cuaron: invece, vide l’amico Robert Downey JR prendere il posto per cui aveva sospirato ed aspettato. Non una novità, in effetti: ricordate Thelma e Louse? Anche lì, mille provini e una sola decisione: parte a Brad Pitt. Dai suoi racconti, la realtà supera addirittura la fantasia: per più di due anni dall’uscita, Clooney non riuscì a guardare quel film. Gli bruciava troppo.

 

 

 

Tutte le foto utilizzate sono con licenza Creative Commons

  1. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Wikimedia da nicolas genin
  2. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Wikimedia da Michael Vlasaty