9 cose che non conosci del film “Moulin Rouge!”

Moulin Rouge!” è uno dei massimi capolavori del regista Baz Luhrmann, autore anche della regia de “Il grande Gatsby“. Uscito nel 2001, il film è ambientato nella Parigi del 1899 e racconta la storia d’amore tra Satine, la star dello storico locale a luci rosse Moulin Rouge, interpretata da una splendida Nicole Kidman e Christian, uno scrittore inglese giunto a Parigi per frequentare l’ambiente bohemien  dell’epoca e trovare ispirazione per i suoi romanzi, interpretato dall’attore Ewan McGregor. La storia d’amore tra i due personaggi principali è raccontata attraverso alcuni dei brani più famosi della storia della musica pop e innumerevoli omaggi e citazioni.

baz-luhrmann
[1]
Scopriamo assieme gli aneddoti più curiosi che hanno accompagnato le riprese del film e di cui molto probabilmente non siete a conoscenza:

#1 La collana indossata da Nicole Kidman

La collana indossata dalla protagonista in alcune scene è la più preziosa che sia mai stata realizzata appositamente per essere indossata in un film. Creata dal gioielliere Stefano Canturi presenta 1308 diamanti incastonati e il suo valore supera il milione di dollari.

#2 Gli attori in lizza per il ruolo di Christian

Per la scelta del protagonista maschile sono stati fatti molti provini. Prima che la scelta ricadesse su Ewan McGregor, sono stati presi in considerazione attori come Heath Ledger, Hugh Jackman, Jake Gyllenhaal e Ronan Keating. Anche Leonardo Di Caprio ambiva ad interpretare questa parte, tanto è vero che partecipò ad uno dei tanti provini.
L’attore non si rivelò però adeguato alla parte dal momento che il film presenta numerose parti cantate dai protagonisti e purtroppo tra le doti del celebre attore non figura il canto.

#3 Le canzoni riproposte nel film

Il film ripropone tantissimi pezzi celebri tra cui le canzoni di Elton John, Paul McCartney, Madonna e David Bowie. Tutti gli artisti ai quali fu chiesto il permesso di utilizzare le loro canzoni acconsentirono, tranne i Rolling Stones e Yusuf Islam/Cat Stevens, musulmano devoto, che rifiutò di concedere “Father And Son” a causa dei temi erotici del film.

nicole-kidman-moulin-rouge
[2]

#4 Infortunio per Nicole Kidman

Durante le riprese del film Nicole Kidman si è fratturata due costole cadendo da una rampa di scale mentre stava girando una delle scene. A seguito di questo incidente, l’attrice è stata costretta a stare su una sedia a rotelle e molte scene del film sono stare girate riprendendola solo dalla vita in su. Dopo le riprese di “Moulin Rouge!”, la Kidman avrebbe dovuto girare un secondo film “Panic Room” ma proprio a causa dell’infortunio fu sostituita da Jodie Foster.

#5 Un enorme quantità di costumi

Per girare il film ,sono stati realizzati un altissimo numero di costumi molto elaborati che riprendono fedelmente l’abbigliamento dell’epoca. Complessivamente, i costumi necessari a girare tutte le scene del film sono stati più di 300 e hanno richiesto l’impiego di 80 persone tra sarte e costumiste che si sono dedicate senza sosta solo a questo compito.

#6 Nomination agli Oscar come miglior film

Moulin Rouge!” è stato il primo musical a ricevere la nomination come miglior film agli Oscar. Non succedeva dal 1991 che un musical vincesse un premio così ambito, quando a vincere la nomination fu  “La bella e la bestia”.

#7 La sofferenza di John Leguizamo

L’attore John Leguizamo, che nel film interpreta il pittore Henri de Toulouse-Lautrec, ha dovuto recitare in ginocchio per tutte le riprese del film, con l’aiuto solo di alcuni supporti speciali al fine di simularne la bassa statura; le gambe sono state poi cancellate digitalmente in fase di postproduzione. A causa di questa postura, dovuta mantenere per lungo tempo, l’attore ha riportato dei danni alle ginocchia e alla schiena e dopo la fine del film si è dovuto sottoporre ad una lunga fisioterapia.

#8 La scena dell’elefante

Una delle scene più memorabili di tutto il film è quella girata all’interno dell’elefante finto fatto di strass, che nel film è l’alloggio della bellissima cortigiana Satine.  Questa scena è una delle più importanti di tutto il film, che vede i protagonisti cedere alla forza del loro amore. Per girarla Nicole Kidman e Ewan McGregor hanno dovuto indossate un’imbracatura per proteggersi dal momento che si trovavano a 18 metri d’altezza.

#9 La fatina dell’assenzio

Inizialmente era previsto che Ozzy Osbourne prestasse la sua voce alla fatina verde dell’assenzio, che avrebbe dovuto avere una voce maschile ma poi la scelta ricadde sulla voce più sexy e suadente di Kylie Minogue. L’urlo che però si sente quando la fatina diventa cattiva, in ogni caso, è opera della voce di Ozzy.

 

 

Tutte le foto utilizzate sono con licenza Creative Commons

  1. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Wikimedia da InfoBrunhildmedia
  2. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Wikipedia da kasper2006