Le 6 monete più rare al mondo

Esistono al mondo monete da collezione che valgono una vera e propria fortuna: chi è appassionato di numismatica conosce benissimo ciò di cui stiamo parlando ed è perfettamente consapevole dell’immenso valore di queste monete rare e antiche. I pochi esemplari esistenti, vengono infatti battuti all’asta per cifre da capogiro e acquistati da collezionisti esperti. Se pensate che però collezionare monete rare sia solo un passatempo costoso per una ristretta élite, vi sbagliate di grosso: riuscire ad accaparrarsi una di queste monete rappresenta un vero e proprio investimento più fruttuoso del possesso di altri beni, dal momento che il valore delle monete di cui stiamo parlando aumenta di anno in anno in maniera crescente.

Scopriamo assieme la classifica delle 6 monete più costose al mondo che valgono un vero e proprio patrimonio

Nichel del 1913 raffigurante la Statua della Libertà

nichel-1913
[1]
Questa moneta è stata coniata nel 1913 e al mondo ne esistono solo 5 esemplari. Uno degli esemplari esistenti è stato venduto nel corso di un’asta svoltasi a Chicago per una cifra di 3,2 milioni di dollari.

La moneta raffigura la testa della Statua della Libertà e il motivo per il quale esistono così pochi pezzi è da ricondursi al materiale di realizzazione, che è il nichel. In effetti, la zecca statunitense smise di produrre le monete in nichel nel 1912, tranne questi 5 pezzi realizzati l’anno successivo da un dipendente che voleva tenerli per sé.

Uno degli esemplari esistenti, che è quello che è stato venduto all’asta è appartenuto per molti anni a George Walton, morto in un incidente stradale nel 1962. La moneta fu trovata nell’auto e nonostante gli inquirenti dichiararono che si trattava di un falso, i parenti della vittima decisero di conservarla  e solo nel 2003 vollero farla valutare per venderla  scoprirono che si trattava di un esemplare autentico.

Dollaro d’argento del 1804

dollaro-argento-1804
[2]
Un’altra moneta molto rara, è il dollaro d’argento coniato nel 1804, di cui esistono solo 15 esemplari su tutto il pianeta. Il valore di questa moneta, raffigurante il profilo di una donna che rappresenta simbolicamente la libertà, si aggira intorno ai 4 milioni di dollari. Se decidete di aggiungere questo pezzo raro alla vostra collezione, affidatevi sempre al parere di un esperto del campo, poiché in giro esistono moltissimi pezzi contraffatti che imitano alla perfezione i pochi esemplari originali.

Moneta in oro Edoardo III

moneta-oro-edoardo
[3]
La moneta in oro Edoardo III è ancora più rara e ne esistono al mondo solo 3 esemplari. Prodotta nel 1343, con il metodo di coniazione a martello, è stata in circolazione per soli 6 mesi, dal dicembre del 1343 al luglio del 1344. Uno degli esemplari disponibili è stato venduto all’asta per la cifra di 6,8 milioni di dollari.

Serie Double Eagle in oro del 1933

double-eagle
[4]

L’unico esemplare esistente al mondo delle serie Double Eagle del 1933 è stato venduto nel 2002 dalla casa d’aste Sotheby’s di New York per la cifra di 7,6 milioni di dollari.
La cifra pazzesca pagata per quest’esemplare unico, alla cui asta hanno partecipato oltre 500 collezionisti, si deve anche alla storia che sta dietro a questa moneta. Si tratta infatti, dell’unico esemplare esistente della serie originale salvatosi  dall’ordinanza emessa dal presidente americano Roosvelt di far distruggere interamente la serie come misura per combattere la Grande Depressione.

Tutti gli esemplari prodotti dalla zecca Usa fino a quel momento, all’epoca furono ritirati e rifusi, ad eccezione di 10 esemplari che erano stato esportati fuori dagli Stati Uniti. Nel corso degli anni, 9 dei 10 esemplari ancora in circolazione sono stati recuperati dai servizi segreti Usa e distrutti. Solo un esemplare di Double Eagle riuscì a scampare alla distruzione poiché appartenente ad una collezione privata del re Farouk d’Egitto, venduta  poi all’asta nel 1954.

Dollaro Capelli Fluenti del 1794

dollaro-capelli-fluenti
[5]
La moneta più costosa del mondo, è un esemplare unico del dollaro Capelli fluenti coniato dal governo americano nel 1794. L’esemplare è stato venduto nel 2013 nel corso di un’asta avvenuta alle Stack’s Bowers Galleries di New York, per una cifra di 10 milioni di dollari, aggiudicandosi il primato del prezzo più alto pagato per una moneta fino a questo momento.
Secondo le stime degli esperti in numismatica restano meno di 200 dei 1.758 dollari d’argento coniati dalla Zecca degli Stati Uniti nel 1794.  Anche se tutti hanno la stessa divisa con l’allegorica “Miss Liberty” con lunghi capelli fluenti sul dritto e un’aquila sul rovescio, la moneta venduta all’asta ha raggiunto tale cifra perché è notevolmente diversa dagli altri esemplari esistenti.

Il tondello di questa moneta è stato infatti preparato in modo particolare e la superficie  è a fondo specchio.  È anche l’unico dollaro del 1794 noto in cui sia stato inserito un inserto d’argento prima dell’impressione.

 

 

 

Tutte le foto utilizzate sono con licenza Creative Commons

  1. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Wikimedia da National Numismatic CollectionNational Museum of American History.
  2. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Wikimedia
  3. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Wikimedia
  4. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Wikimedia da US Mint
  5. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Wikimedia da National Numismatic CollectionNational Museum of American History