I regali che NON vuoi trovare sotto l’albero

Pensare ai regali da fare è sempre un’impresa difficile, soprattutto se si conoscono poco i gusti delle persone a cui sono destinati. Non è però impossibile indovinarlo e far felice un’altra persona. In questo periodo tutti, o quasi, stanno pensando al regalo giusto da far trovare sotto l’albero di Natale, da scartare con il resto della famiglia il 24 dicembre, allo scoccare della mezzanotte. Bisogna cercare di non scadere nella banalità e regalare qualcosa di utile che possa andar bene sempre, non solo in un determinato periodo dell’anno. Sono sempre di più, però, le persone che, una volta aperto il proprio regalo, restano male. Una brutta sorpresa, insomma. Vediamo insieme quali sono alcuni regali da NON fare a Natale:

Portafoglioportafogli

Molte persone tendono a regalarne uno, scegliendolo magari anche con superficialità e distacco. Non c’è niente di più sbagliato perché si tratta di un prodotto molto personale, anche se potrebbe non sembrare tale. Ognuno ha le sue abitudini e i suoi gusti: c’è chi ha bisogno di un portafoglio grande, chi lo preferisce piccolo solo per le monete, c’è chi non lo usa proprio e lo sostituisce con delle pochette. In generale quello giusto è quello dove ci può entrare facilmente la carta d’identità.

Cravatta o sciarpacravatta

È il regalo più banale che si possa fare, quello che si sceglie in pochi minuti e che può essere non gradito per una infinità di motivi. I materiali con cui vengono realizzate sono molteplici: lana, chiffon, cashmere, seta. Molti non preferiscono la lana, altri la amano, ad esempio. Scegliere la giusta nuance, poi, è una impresa quasi impossibile se non si conosce il guardaroba della persona interessata o anche i suoi gusti. Quante volte avete ricevuto una sciarpa bruttissima e avete pensato subito di riciclarla a qualche parente?

Profumo (per lei) e dopobarba (per lui)profumo

Classico regalo da fare a Natale, un altro oggetto che nella maggior parte dei casi finirà chiuso in qualche mobile, inutilizzato. Ogni anno siamo bombardati da spot pubblicitari che ci mostrano questi prodotti come perfetti regali da fare, ma è davvero complicato azzeccare quello giusto. Chi ne riceve uno spesso pensa “Forse l’odore della mia pelle non è gradevole”. insomma, può essere interpretato male, oltretutto. In ogni caso la fragranza cambia da pelle a pelle a causa del ph diverso, quindi impossibile trovarne uno giusto per una persona, a meno che non lo scelga insieme a voi. Il dopobarba, allo stesso modo, è una scelta troppo personale. Ne esistono decine in commercio, vi siete mai chiesti perché? per pelli secche, sensibili, senza profumo ec. Ognuno ha i suoi gusti, che spesso non corrispondono ai vostri.

Biglietti gratta e vinci

Il vostro amico, la vostra amica, vostro fratello sono appassionati di giochi? Questo non vi autorizza di certo a comprare una serie di gratta e vinci. È evidente che non avete altra idea in mente se non una banale e poco bella da ricevere. Immaginate il vostro amico mentre entusiasta e felice scarta il pacco regalo e trova dentro una serie di cartoncini da grattare, di sicuro un momento imbarazzante da evitare assolutamente!

Candelecandele

Ce ne sono di tutti i tipi, in ogni negozio. Anche in quelli più impensati potrete trovarne una come decorazione. Questo però non vi dovrà far pensare che è un regalo super gradito che tutti vorrebbero ricevere perché non è così. Non per forza tutti a Natale addobbano la propria abitazione soprattutto non tutti amano le candele, oppure le preferiscono in determinati colori, fragranze e forme. Riceverne una non gradita è davvero brutto!

Biancheria nataliziatovaglia

Si, va bene, è Natale, siamo tutti più allegri, gioiosi e aperti alla socializzazione (forse). Perché, però, dobbiamo pensare di regalare coordinati tavola natalizi, presine natalizie, bicchieri, piatti, tovaglia e biancheria intima a tema? Non tutti li amano, anzi per molti sono oggetti inutili ed esagerare da non usare. Se una persona ama indossare uno slip rosso, può comprarlo da solo, senza aspettare il vostro dono.

 

 

Tutte le foto utilizzate sono con licenza Creative Commons