Trucchi per video poker: i segreti e le strategie per vincere

Quante volte avete sentito parlare dei trucchi per i video poker e avete pensato: “sicuramente sono sciocchezze”? E invece no. Sebbene non esistano parole magiche o pulsanti segreti che siano in grado di regalarvi le combinazioni vincenti, i video poker sono tra i pochi giochi da casinò online dove avete un controllo parziale delle operazioni.

Prendete ad esempio uno dei vostri giochi preferiti, uno qualsiasi, e pensate alle sue meccaniche. Riuscite a pensare ad un gioco dove sono le vostre scelte, puntate a parte, a poter determinare il successo o l’insuccesso? Non succede con la roulette, non succede con le slot, ma invece succede in particolare con i giochi di carte, come il blackjack e il video poker appunto.

Perché per quanto appaia molti simile ad una slot online, e viceversa molto diverso dal poker online, il video poker alla fine non è altri che una partita a carte contro… se stessi.

Trucchi video pokerI trucchi per i video poker: imparare l’ABC

Il punto di partenza per vincere al video poker è conoscere le regole del gioco originale, il poker appunto. Attenzione, non stiamo parlando del Texas Hold’em, la versione più popolare, ma del più antico Five Card Draw, o se preferite poker all’italiana.

Questo perché nel video poker riceverete cinque carte private (e non due, come nell’Hold’em), potendole cambiare anche tutte. Lo scopo del gioco è creare la miglior combinazione possibile, sapendo che la gerarchia dei punti è la seguente:

  • Scala reale – A, K, Q, J, T dello stesso seme
  • Scala colore – qualsiasi altra scala dello stesso seme
  • 4 of a kind (poker) – quattro carte uguali
  • Full house – un tris accompagnato da una coppia
  • Colore – cinque carte non consecutive dello stesso seme
  • Scala – cinque carte consecutive non dello stesso seme
  • Tris – tre carte uguali
  • Doppia coppia – due coppie di carte uguali
  • Coppia – due carte uguali

A seconda delle varianti del video poker, e ce ne sono davvero tante, la tabella di payout potrebbe variare sensibilmente, soprattutto nel suo punto più basso. Il video poker più diffuso è il Jacks or Better, dove per vincere serve almeno una coppia di jack, ma ci sono varianti come il video poker Tens or Better in cui è sufficiente una coppia di dieci.

Esistono poi giochi più particolari, che utilizzano carte jolly, come ad esempio il Joker Poker Deuces Wild, dove le dinamiche cambiano, perché i jolly sono carte che possono sostituirsi a qualsiasi altra carta. In questo caso, aumentano le probabilità di vittoria, ma anche i requisiti minimi per vincere al video poker.

Strategie video poker: i consigli per vincere

Sapendo che per vincere al video poker dovrete avere almeno una coppia alta, uno dei trucchi più immediati è quello di non rompere mai una coppia alta, a meno che non ci siano concrete possibilità di ottenere una combinazione vincente dal payout particolarmente alto.

Per esempio, se ricevete A-K-K-Q-J con tutte le carte di quadri ad eccezione di un re di picche, istintivamente un giocatore inesperto potrebbe pensare di tenere i due re e scartare le altre carte, ragionando sul fatto di aver già intascato una vincita garantita (la coppia di re) e di poterla solo migliorare (magari chiudendo una doppia coppia, un tris, un full o un poker).

Vincere al video pokerIn realtà, l’alternativa, cioè cercare di chiudere la scala reale è di gran lunga la scelta migliore. Vincerete meno spesso, questo è vero, ma quando vincerete otterrete una ricompensa infinitamente più grande. Vi basti pensare che il payout della scala reale nel Jacks or Better è di 800 volte, rispetto alla semplice coppia che paga 1 a 1.

Considerato che, nel nostro esempio, scartando il re di picche potreste comunque chiudere un colore (che paga 6 volte l’importo puntato ) o una scala (che paga 4x, con un 10 non di quadri), il gioco vale decisamente la candela.

Il caso della coppia bassa o della carta alta

E se invece di una coppia di re, che garantisce di vincere al video poker, nelle prime cinque carte vi capita una coppia bassa o una carta alta spaiata (tipo un asso, un re o una donna) come vi comportate?

In questo caso, dipende sempre da qual è l’alternativa. Con una coppia bassa avrete bisogno di centrare almeno una doppia coppia per vincere, mentre la carta alta avrà bisogno di essere accoppiata, altrimenti la mano sarà perdente.

Quando vi capita una dinamica del genere, è sempre meglio tenere la coppia o la carta alta a meno che abbiate un progetto di colore. Se avete quattro carte dello stesso seme, significa che nel mazzo ce ne sono ancora 9 che potrebbero farvi vincere; ve ne basta una, perché una è la carta che andrete a cambiare.

La probabilità di chiudere un colore cambiando quattro carte è sensibilmente più bassa (circa il 19%) rispetto a quella di vincere mantenendo una coppia bassa o una carta alta (rispettivamente il 28% e il 33% circa), ma questo gap si compensa con un ritorno sull’investimento più alto, pari a circa il 50% in più nel caso della coppia e addirittura oltre il 100% in più rispetto alla carta alta.