I 10 gol più veloci di sempre

E certe volte è un attimo, che non hai neanche il tempo di esultare, di renderti conto, di vivere il gol per quella magica emozione che è e sempre resterà. Certe volte, sì, è davvero questione di secondi: 2.3 per la precisione, come il record clamoroso di Nawaf Al Abed che più avanti vi racconteremo; oppure come Paolo Poggi in quel 2 dicembre del 2001, soltanto undicesimo nella classifica all time – e quindi non presente qui – ma il primo in Italia con il cronometro fermo a 8 secondi e 11 per cui deve ancora ringraziare la dormita generale della difesa della Fiorentina.

Bei tempi, quelli di Piacenza. E anche belle storie, come quella di Davide Gualtieri: il realizzatore più veloce delle qualificazioni a un Mondiale. Italiano? No, di San Marino. Autore di un piccolo prodigio di 8 secondi e 50, segnato tra l’altro a David James in una sfida con l’Inghilterra.

Insomma, dietro la leggenda c’è sempre una grande storia. E questa classifica non è esente. Del resto, far gol resta un mestiere difficile: e quand’è mestiere di secondi, diventa subito poesia.

 

Nawaf-Al-AbedArabia Saudita, squadra di nome ‘Ali-Hilal’. Giocatori in campo e pronti a darsi battaglia. Nawaf Al Abed è sul pallone, ma il compagno gli dice di spostarsi: lui esegue. Passaggio corto per avviare l’azione, quindi il sinistro dai cinquanta metri: gol. Incredibile, ma vero. Pure bello. E’ il più veloce della storia del calcio.

 

Ricardo-OliveraQuel Ricardo Olivera? Quel Ricardo Olivera! Sgombriamo il campo da ogni dubbio e qualcuno invochi pure Santo Stefanoo: nel ’98, il miracolo del giorno dopo Natale, che incorona l’ex Milan con il gol più veloce dell’Uruguay, il secondo dell’intero manuale del calcio.

 

Gustavo-RamirezUno scavetto infinito. Il tiro di Gustavo Ramirez, che vola per tre secondi sui suoi sogni e sulle sue speranze, finisce irrimediabilmente in porta e si certifica come gol più veloce del campionato messicano. 3,3 secondi: una sentenza e il terzo posto in classifica. E la gloria eterna al Mineros de Zacatecas.

 

Damian-MoriOk, il podio è fatto. E pensare che per solo tre centesimi, il tiro di Damian Mori va fuori dalla storia. L’attaccante del Melbourne ha infatti segnato questo splendido gol nel 1995, ovviamente da centrocampo, e ovviamente andando sotto il muro dei 4 secondi. Pazzesco, no? Certamente, ma deve accontentarsi del record australiano: qualcuno ha fatto incredibilmente meglio di lui.

 

Mike-GrellaHa giocato a Palermo e nel Parma, e chi non lo ricorda non è per nulla romantico. Nel boom degli australiani in Italia, Mike Grella ci ha sguazzato alla perfezione. E appena qualche anno fa, nell’ottobre del 2015, ha segnato il gol più veloce della MLS. Totale? 7 secondi, rete che ha dato il ‘La’ alla vittoria dei suoi Red Bulls. E che ha entusiasmato New York, con quella sua cavalcata in rete dopo aver scippato la palla agli avversari.

 

Joseba-LlorenteVentidue centesimi lo separano da Grella, qualcuno in più da Seydou Keita. Ecco il gol più veloce del campionato spagnolo, sempre sul pezzo dal punto di vista della finezza tecnica. L’oro è tutto di Joseba Llorente: cognome importante, ma carriera modesta. Tra le cinque maggiori competizione europee, la sua rete è quella più precoce. Il tutto con la casacca del Real Valladolid addosso.

 

Seydou-KeitaUn grandissimo centrocampista per un grandissimo gol. L’ex Roma ha infatti siglato il secondo gol più veloce della Liga spagnola. Ma non con il Barcellona, amore di una vita: bensì con la maglia del Valencia in data 27 marzo 2015. Keita ha inseguito la palla fino all’area dell’Almeria e sfruttato un retropassaggio errato della difesa: dunque, portiere portato a spasso ed esultanza incredibile in solli 7.76 secondi. Più pragmatico di così…

 

Ji-XiangOh, qui i secondi si contano fino ai millesimi. E lo sa bene Ji Xiang, che detiene il primato della Chinese Super League ma che in classifica resta un po’ indietro. Anno 2012, Marcello Lippi sulla panchina del Guangzhou Evergrande assiste alla storia: dopo 7.8 secondi, Xiang sorprende tutta la difesa avversaria e va in porta. Da cineteca.

 

Tim-CahillSarà che per gli australiani è una sorta di vanto, sarà che nella MLS provano a spettacolarizzare tutto. Sarà che probabilmente entrambi sono riusciti nel proprio intento: passare alla storia. Sì, perché Tim Cahill, grande bandiera dell’Everton e poi attaccante del New York Red Bulls ha fatto tutto e tutto bene in 8 secondi netti. E l’ha fatto proprio a Houston, la stessa squadra battuta dopo appena 15 secondi qualche stagione prima…

 

Christian-BentekeA Liverpool continuano a maledirlo, ma Christian Benteke resta un attaccante di tutto rispetto. E opportunista, soprattutto: nella partita di qualificazione ai Mondiali in Russia, il Belgio ha infatti ‘schiantato’ i rimasugli di Gibilterra. Risultato finale, ecco, 6-0. Ma il tabellino si è aggiornato dopo appena 8.1 secondi, merito dell’ex attaccante dei Reds. Ah, il gol vale il record come realizzazione più veloce nelle fasi preparatorie dei mondiali…

 

 

Tutte le foto utilizzate sono con licenza Creative Commons