Storia di derby: ecco le 10 partite più sentite nel mondo del calcio

Ogni volta che vien fuori un nuovo calendario in una competizione di calcio, in tutto il mondo ci sono partite che si cerchiano in rosso, magari sul calendario. La posizione all’interno dell’elenco dei match no, non conta: sebbene molte volte il risultato influisca nel futuro immediato delle squadre, l’importante è che nei derby ci si giochi l’orgoglio. Una vittoria può dare la supremazia in un Paese, in una regione, in una città. E lo può fare per un lasso di tempo importante.

Questi sono i derby più importanti e caldi dell’intero pianeta.

 

derby-1Ogni bambino che ama il calcio, in qualsiasi posto del mondo si trovi, riconosce o simpatizza una delle due squadre. Nella nuova era sono i massimi rappresentati di questo sport a livello globale: da una parte c’è Messi, dall’altra Ronaldo. Qualcosa che favorisce la rivalità. Poi: le questioni politiche e gli scontri fuori dal campo hanno alimentato il morbo, arrivato al culmine quando le Merengues presero il giocatore Alfredo Di Stefano. Da lì, iniziò un’era dorata per il Madrid, che ha poco a che vedere con la storia del Barcellona. L’addio di Figo, i 5-0 rispettivi e gli applausi del Bernabeu a Ronaldinho sono però alcuni fatti di questo ‘clasico’ nella sua ultima parte di vita: insomma, il sentimento è incontrollabile.

 

derby-2Nessun Paese come l’Inghilterra per unire calcio e storia. La rivalità nasce dalla competizione economica delle città durante la Rivoluzione Industriale. Senza dubbi, sono i risultati sportivi che poi hanno alimentato la rivalità tra i due club più vincenti che oggi può vantare la Premier League. Il Liverpool comandò negli anni Settanta e Ottanta, ma con le ultime due decadi si assiste al monopolio del Manchester. Insomma, storicamente sono pari.

 

derby-3Molti credono che il derby tedesco abbia come protagonista il Bayern Monaco, ma la realtà dei fatti è che le squadre più popolari della nazione sono Borussia Dortmund e Schalke 04. La rivalità è datata: si parla di prima della II Guerra Mondiale: gli abitanti di Gelsenkirchen erano padroni e signori del calcio ‘regionale’. Dopo il conflitto mondiale, cambiò tutto: gli abitanti di Dortmund si unirono sotto il simbolo del Westfalia e tutta la zona della Ruhr ha avuto una sola grande squadra, battendo anche in passionalità lo Schalke.

 

derby-4Storia e palmarés delle due squadre, oltre alle due tifoserie, rendono a Juve e Inter il vero Derby d’Italia. E’ una questione di ‘eccellenza’ a collocarle sopra Milan, Roma e persino il Bologna. Il nome è dovuto al giornalista Gianni Brera, che nel 1067 battezzò questa partita come la più bella di tutte. Altri derby in Italia sono Inter-Milan (della Madonnina), Roma-Lazio (della Capitale), Juve-Torino (della Mole), Genoa-Sampdoria (Della Lanterna).

 

derby-5La storia del Paris Saint Germain è particolare: il suo nome è tornato in auge negli ultimi anni grazie ai dollari degli emiri del Qatar. In ogni caso, durante gli anni Ottanta, il PSG fu la squadra che più riuscì a colpire l’Olympique Marsiglia, per molto tempo la squadra più importante della Francia. Nuovi tempi, cambiato tutto: i parigini sono i forti e quelli del Velodrome sono gli umili. No, non è stata sempre così.

 

derby-6Sono le uniche due squadre portoghesi con il privilegio di essere Campioni d’Europa. Per questo non c’è bisogno di altri club portoghesi per goderci il derby lusitano. Ai giorni d’oggi, dal 2001 entrambe hanno dominato in maniera assoluta il campionato portoghese, questo ha aumentato il divario con gli altri rivali in campionato. L’altro grande club, lo Sporting, è stato difatti relegato e messo in disparte. Ma il suo derby è comunque da non sottovalutare: contro il Benfica c’è rivalità da stracittadina.

 

derby-7Spesso è stata la rivalità che più ha influito nella storia del calcio mondiale. Le scuole di Amsterdam e Rotterdam esplosero nel decennio degli anni Sessanta e in quello dei Settanta sotto gli insegnamenti di Rinus Michels e Johan Cruyff. Da lì, ‘De Klassieker’ è visto in tutto il mondo con un’attenzione speciale, nonostante oggi non viva le sue ore migliori. C’è anche dello scontro sociale: l’Ajax rappresentava la borghesia, il Feyenoord è associato alla classe operaia.

 

derby-8Questo è il derby più vecchio a livello mondiale, in quanto le sue origini non hanno nulla a che vedere con il calcio. Ma con la religione. Le costanti dispute tra protestanti e cattolici in Scozia durante il XVII secolo si transferirono sul terreno di gioco con la nascita di questo sport. I Rangers presero la bandiera protestante, mentre quelli del Celtic, che giocano in verde per le loro origini irlandesi, sono cattolici di tradizione. Oggi i Rangers sono tornati finalmente nella Scottish Premier League, ma la rivalità non è mai andata via. Neanche negli anni peggiori.

 

derby-9La passione con cui vivono i turchi, giorno dopo giorno, aumenta d’intensità quando si disputa il Derby Intercontinentale. Le due squadre più forti di Turchia conservano la rivalità da più di un secolo e la partita molte volte è terminata con conflitti in tribuna, specialmente se in campo si consumavano le peggiori scene da inferno dantesco. Non adatto ai deboli di cuore, mettiamola così.

 

derby-10Per gli argentini è il derby più importante del mondo, del tipo che non pensano ad altro per giorni e giorni. Certo, ci sono stati anni – e in distinte epoche – che una delle due squadre è stata la migliore su questo pianeta. Il River negli anni Quaranta, mentre il Boca lo è stato all’inizio del nuovo millennio. In ogni caso, occorre ricordare che entrambe nacquero nella stessa zona, la prima nel barrio dei ‘Los Millionarios’, la seconda nel barrio de Nunez. Quando si gioca il superclasico, il Paese si paralizza durante i 90 minuti dirimendo la disputa nazionale. Da provare sulla propria pelle.

 

 

Tutte le foto utilizzate sono con licenza Creative Commons