I dieci stadi più grandi d’Europa

Dite la verità, da buoni appassionati del pallone quante volte siete stati incuriositi, se non letteralmente stregati, dalla bellezza di alcuni stadi?

L’atmosfera che si respira nel rettangolo verde, circondati da decine e decine di migliaia di persone, è qualcosa che rende il gioco del calcio lo sport più bello al mondo, non tanto per le sue caratteristiche tecniche quanto per la partecipazione e le aspettative che i tifosi di tutto il mondo riversano sulla squadra del cuore.

In questa speciale Top Ten abbiamo deciso di mostrarvi i dieci stadi più grandi d’Europa, un modo per viaggiare con la fantasia e catapultarci nei centri nevralgici del calcio che conta.

10 – Old Trafford, Manchester

old-trafford
[1]
La casa dello United dal 1910, il “Teatro dei sogni” – The Theatre of Dreams – per gli appassionati. Con i suoi 75.881 posti a sedere occupa l’ultima posizione della nostra speciale classifica pur non essendo secondo a nessuno. Nel maggio del 2003 ospitò la finale di Champions League tra Milan e Juventus, vinta dai rossoneri ai calci di rigore.

9 – Lužniki, Mosca

Lužniki
[2]
Lo stadio Lužniki, inaugurato il 31 luglio del 1956 è un impianto polisportivo multifunzionale inserito nell’omonimo complesso Olimplico. Fatta eccezione per il periodo dal 2007 al 2011, in cui si accasò il CSKA Mosca, ha ospitato le partite dello Spartak Mosca fino al 2014. Con una capienza di 78.360 si tratta dello stadio più grande della Russia e, dopo esser stato sede della finale di Champions del 2008, sarà teatro della finalissima del campionato mondiale di calcio del 2018.

8 – Olympic Stadium, Londra

olympic-stadium-londra
[3]
Ben 80.000 posti a sedere per un impianto modernissimo, inaugurato soltanto nel 2012. In tanti ne hanno criticato l’estetica, anche se sono state numerosi le lodi in termini di eco-sostenibilità. Dalla stagione 2016-2017 è diventata la casa del West Ham Utd.

7 – Santiago Bernabeu, Madrid

santiago-bernabeu
[4]
Per i tifosi del Madrid è “La fábrica de los sueños“, per gli altri semplicemente il Bernabeu, per tutti una sorta di “Mecca” del calcio. Inaugurato nel 1947 può ospitare 81.044 spettatori e per diversi anni è stato lo stadio-icona della Champions League. Un luogo particolarmente caro ai tifosi interisti, che nel 2010 hanno coronato il sogno del triplete, ma soprattutto a tutti i nostri connazionali in quanto, l’11 luglio 1982, l’Italia alzò al cielo la terza, storica, Coppa del Mondo, battendo per 3-1 la Germania Ovest.

6 – Giuseppe Meazza, Milano

giuseppe-meazza
[5]
Il più capiente d’Italia con 81.277 posti a sedere: la casa di interisti e milanisti è nota come “La scala del calcio“. Inaugurato nel 1926, ha subito diverse ristrutturazioni prima di assumere la forma attuale, con tre anelli e una copertura totale. Quattro finali di Champions e altrettante di Coppa Uefa nel giro di 50 anni ne certificano l’importanza a livello mondiale.

5 – Stade de France, Parigi

stadio-de-france
[6]
Costruito in occasione dei mondiali di calcio del 1998 è diventato la casa della nazionale francese dove i blues hanno conquistato la loro prima, e unica, Coppa del Mondo. E’ stato anche teatro di alcuni tra i match più importanti dell’ultimo ventennio, come la finale dell’Europeo 2016 o quelle di Champions del 2000 e del 2006. Con una capienza di 81.338 spettatori è il più grande impianto sportivo della Francia.

4 – Signal Iduna Park, Dortmund

Signal-Iduna-Park
[7]
Fino a qualche tempo fa era conosciuto col nome di Westfalenstadion, tuttavia pur avendo mutato nome la sostanza non cambia: coi suoi 81.359 posti a sedere si tratta del più grande stadio tedesco. Inaugurato nel 1974 e ristrutturato ben quattro volte nel corso degli anni, è stato sede della semifinale del mondiale 2006 in cui l’Italia battè la Germania per 2 – 0 negli ultimi minuti del secondo tempo supplementare.

3 – Croke Park, Dublino

Croke-Park
[8]
Lo stadio della capitale, grazie a una capienza di 82.300 posti, occupa il terzo gradino del podio nel ranking europeo degli impianti più grandi. Sede di incontri sportivi e concerti, ha ospitato sia le gare casalinghe dell’Irlanda del calcio che quelle del rugby. Si tratta di una struttura storica, inaugurata nel 1913 e ristrutturata nel 2004 per circa 165 milioni di euro.

2 – Wembley Stadium, Londra

wembley
[9]
Un investimento gigantesco pari quasi a un miliardo di euro per un impianto mastodontico da 90.000 posti a sedere. E’ stato inaugurato nel 2007 e ha soppiantato il vecchio Wembley Stadium, costruito nel 1923 e demolito nel 2003. Sede dei giochi olimpici nel 2012 ha ospitato due finali di Champions (2011 e 2013) e due match della Coppa del Mondo di rugby 2015.

1 – Camp Nou, Barcellona

camp-nou
[10]
I suoi 99.354 posti a sedere lo eleggono l’impianto più grande d’Europa, nonché tra i 20 stadi più capienti al mondo. La casa del Barcellona è un autentico gioiello, sebbene la sua costruzione risalga a oltre mezzo secolo fa. Tantissimi gli incontri di cartello disputati al suo interno, tra cui la mitica finale di Champions del 1989, dove il Milan vinse per 4-0 contro la Steaua di Bucarest, dando inizio a un ciclo di successi senza precedenti.

 

 

Tutte le foto utilizzate sono con licenza Creative Commons

  1. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Flickr da Steve Garry
  2. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Flickr da Rob
  3. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Flickr da los_bandito_anthony
  4. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Flickr da Cisco Systems GmbH
  5. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Flickr da Jose Luis Hidalgo R.
  6. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Flickr da l3o_
  7. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Panoramio da 
  8. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Flickr da Michael Coghlan
  9. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Flickr da Martin Pettitt
  10. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Wikimedia da Pure-football