I 5 mercati più belli d’Europa

I mercati alimentari stanno avendo una crescita esponenziale in Europa. Moltissime persone, attirate da prezzi convenienti e molto spesso dalla qualità del cibo, preferiscono spendere i loro soldi al mercato e non nei negozi. Hanno più scelta e soprattutto più garanzie solide sulla provenienza degli alimenti. Si possono trovare facilmente: frutta e verdura fresche, pane, carne e altri prodotti tipici che variano da Paese a Paese. Ecco alcuni mercati più famosi e belli in Europa:

Borough Market, Londonmercato-londra

Si svolge sulla riva del Tamigi, a sud. È il mercato più antico di Londra, le sue origini risalgono o al 1014 a.C.. È stato chiuso dal Parlamento nel 1755, ma i residenti non hanno mai accettato questa decisione e si sono mobilitato per trovare una sede nuova. Raccolsero circa 6.000 dollari per comprare un vecchio cimitero, luogo dove attualmente si tiene il mercato. È molto frequentato soprattutto per gli amanti dei prodotti freschi: vini pregiati, cioccolato, prosciutti, tartufo, pane e dolci di ogni tipo. Si snoda in circa 100 bancarelle dove il buon umore non manca. I prezzi si possono contrattare e le persone sono tutte gentili e sorridenti.

Markthalle IX, Berlinomercato-berlino

Si trova nel quartiere Kreuzberg ed è nato nel 1891. È rimasto in vita quasi un secolo, fino alla caduta del muro di Berlino nel 1989. In quel periodo le richieste furono sempre più basse, ma non solo per questo mercato, ma in generale per tutti quelli in città. Venne aperto e chiuso più volte, fino a che nel 2011, grazie ad una iniziativa comunitaria, ha ripreso a splendere. Oggi è diventato di nuovo ciò che era una volta: un punto fiorente di artigiani e coltivatori locali che vendono i prodotti più disparati. Si può accedere tre volte a settimana e gli stand variano. Il giovedì si trovano stand enogastronomici dove le culture e le tradizioni si mescolano: cucina tedesca, italiana, messicana, asiatica e spagnola convivono. Piatti affumicati, dolci fatti in casa e birre artigianali tipiche del posto deliziano i curiosi e i compratori. Il venerdì e il sabato invece il mercato è interamente dedicato ai venditori di prodotti regionali e oli delicati, marmellate e formaggi. Qui troverete persone molto accoglienti, felici di farvi assaporare gusti diversi.

San Miguel Market, Madridmercato-madrid

Sorge accanto alla famosa Plaza Mayor, nel cuore di Plaza de San Miguel. È stato realizzato dall’architetto Alfonso Dubè y Diez. È stato completato nel 1916. Ha utilizzato ferro e vetro. Prima veniva visto come una sorta di rifugio dai clienti, ma poi ha attraversato un momento di decadimento durante il quale nessuno più lo frequentava. Nel 2003 è stato acquistato da alcuni privati che hanno conferito allo stabile una veste nuova, ristrutturandolo. Oggi conta circa 33 bancarelle che offre cucina spagnola, vini, tapas e tanto altro. Può essere visitato sia di giorno che di notte ed è una grande attrattiva di Madrid: non per forza le persone si recano lì per acquistare.

Great Market Hall, Budapest

Si trova nella parte orientale della città, accanto al Danubio. È il mercato più grande della città, costruito nel 1897. Quando venne aperto per la prima volta, vennero adottate delle norme igieniche molto severe così come le norme per quanto riguarda la refrigerazione. Tutto questo serviva ad evitare la diffusione di malattie presenti in città. La seconda guerra mondiale fece in modo che il mercato non potesse andar avanti, dando ragione a tutti gli scettici. Il mercato è stato chiuso nel 1991, ma poi riaperto al pubblico tre anni dopo, diventando dopo poco tempo un punto di riferimento in tutta l’Ungheria. È diviso in diverse sezioni: al primo piano souvenir e piatti tipici; al piano di sotto vini, paté, salami, paprica (la spezia più diffusa in Ungheria).

Torvehallerne Market, Copenhagen

È stato aiutato nel 2011 ed è molto organizzato: file ordinatissime di bancarelle tra acciaio e vetro. Si possono trovare oltre 60 bancarelle che vendono cibo squisito. Si può trovare pesce fresco, panini, birre. Poi ancora prodotti esotici, cucina Giapponese. Vi sembrerà di essere in un film, circondati da luci, suoni e sollecitati da profumi buonissimi.

 

 

 

Tutte le foto utilizzate sono con licenza Creative Commons