I 7 luoghi italiani che ti sorprenderanno

Mario Tobino l’aveva capito, e l’aveva fatto prima di tutti. L’Italia, per lui, era “un insieme di eroi, di folli e di luoghi belli da impazzire”. No, proprio non ce la sentiamo di metterlo in discussione: ancor meno dopo questa carrellata di emozioni tutta nostrana.

La bellezza è dietro l’angolo. O meglio: ad uno svincolo d’autostrada. E questo lo certificano i colori, le immagini e i suoni del Paese più bello al mondo. Che non è solo Roma, Milano o Napoli: è molto, ma molto di più.

Un esempio? Ve ne diamo 7. Per i ringraziamenti finali, tranquilli: non c’è fretta.

SOVANA (TOSCANA)

sovana
[1]
Il Pianetto di Sovana si sviluppa tra le colline dell’Albegna e del Fiora. Sì, c’è un po’ da salire: giusto quei 200 metri che rendono l’aria più salubre, più fresca. E pure un po’ più umida.
La cittadina era infatti un antico centro etrusco: sin dalla conquista di Vulci nel 28 a.C., i romani ne fecero ben presto un luogo strategico per mercati e traffici d’ogni genere, anche poco leciti.
Centoventidue abitati in totale, ma tanto, tantissimo da mostrare: tra chiese e palazzi antichi, sarà una giornata da non dimenticare.

POLICASTRO (CAMPANIA)

policastro
[2]
In realtà, scegliere appena un comune del salernitano ci è sembrato un vero e proprio sgarbo alla bellezza. Ravello? Amalfi? Il famoso lungomare? Nossignore: è Policastro a guadagnarsi la palma di MVP (Most Valuable Pla…ce) della Campania. Ah, ovviamente scelta non casuale: anche perché la nascita di questa città sfocia nella leggenda. Tutto parte dalla distruzione di Troia nel 650 a.C, dalla quale i superstiti non possono far altro che fuggire. Lasciatesi alle spalle le fiamme, questi raggiungono il lido ionico e fondano Siri. Salvo poi svoltare, e altro giro e altra corsa (ma senza cavallo, che non si sa mai), il passaggio li porta fino alle sponde del mar Tirreno, sul lido del Golfo di Policastro. È qui che viene fondata Pixous: ancora oggi, meta meravigliosa e unica nel suo genere.

GABICCE MARE (MARCHE)

gabicce-mare
[3]
Se ci son luoghi di cui i marchigiani son davvero orgogliosi, questi sono sicuramente i ‘paesini’, le frazioni. Gabicce Mare è un piccolo comune, il più a nord di tutti. Fa caldo, in estate. Troppo. Ma tra il Parco del Monte San Bartolo e la famosissima Baia degli Angeli, neanche una giornata da 40 gradi all’ombra vi sembrerà impossibile da superare.

LE LANGHE (PIEMONTE)

langhe
[4]
Oh, a voi la scelta: Bassa, Alta o Astigiana? Comunque caschiate, cascate bene. Perché le Langhe son belle, e son belle tutte. Dal Tanaro a nord al Belbo a sud, dalla zona dell’Abese (con vini e tartufi pregiati) al confine con la Liguria, questa regione storica del Piemonte vi ruberà il cuore. Situata a cavallo tra Cuneo e Asti, le Langhe sono state ufficialmente inserite nella lista dei beni del Patrimoni dell’Umanità UNESCO. Ergo: un pensierino, quantomeno, è d’obbligo.

BUSSANA VECCHIA (LIGURIA)

bussana-vecchia
[5]
Sanremo non è solo il festival. Anzi: chissà che canti in quel di Bussana Vecchia, frazione collinare collocata proprio nel sanremese. Fu una città abbandonata, in principio: colpa del violentissimo terremoto del febbraio 1887. Dagli anni cinquanta, artisti e stranieri l’hanno ripopolata: e ora è un centro culturale e un luogo da non perdere. Botteghe artigiane e tanto ottimo cibo: il medioevo vi aspetta!

PARCO DEI MOSTRI (LAZIO)

parco-dei-mostri
[6]
Se lo chiamano il ‘Sacro Bosco’, un motivo ci sarà. Se lo chiamano anche ‘Villa delle Meraviglie’, qualcosina verrà pure in mente. In provincia di Viterbo, comunque, potete trovare uno dei più belli e controversi monumenti italiani. È un parco, ma riempito da sculture risalenti al XVI secolo: realizzato nel 1547, il tutto si sviluppa su una superficie di 3 ettari. Consigli per gli acquisti e classici ‘da non perdere’: Cerere, la Fontana di Pegaso e… la Casa Pendente. Tranquilli, eh: non casca mica.

POLIGNANO A MARE (PUGLIA)

polignano
[7]
Il blu dipinto di blu, dove all’occorrenza si può anche “vooolaaare”: ecco, l’influenza di Modugno si fa decisamente sentire da queste parti. E non può non essere altrimenti: appena entrati, nei pressi del lungomare, una statua gigantesca raffigura il cantante che ha reso famosissimo questo scorcio di Puglia. Chiese, spiagge e masserie: sembra che il tempo non sia mai passato, lì. E si sa: i ‘viaggi senza tempo’ sono sempre i migliori.

 

 

 

Tutte le foto utilizzate sono con licenza Creative Commons

  1. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Wikimedia da Sailko
  2. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Wikimedia da Ingo Kuebler
  3. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Wikipedia da Lokyam
  4. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Flickr da Francesca Cappa
  5. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Wikipedia da Alessandro Vecchi
  6. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Wikipedia da Alessio Damato
  7. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Panoramio da