Alberghi: gli extra preferiti dai viaggiatori

Gli extra da pagare in albergo al momento del saldo sono un scocciatura per tutti i clienti che credono di aver acquistato un pacchetto completo, ma che invece si ritrovano a dover versare la differenza. A tutti sarà capitato, almeno una volta nella vita, di soggiornare presso un hotel e di rimanerne anche soddisfatto, ma al momento del saldo completo trovare una spiacevole sorpresa: opzioni che si pensava di aver già pagato nel prezzo iniziale (concordato tramite email o telefonata), ma che in realtà bisogna saldare. Questo perché spesso molti servizi non vengono inclusi nella formula base. Di recente è stata condotta una indagine su un campione di circa 2000 viaggiatori di tutto il mondo. È stato posto il riflettore proprio sugli extra da pagare: la maggior parte di loro è rimasto spiazzato alla vista del conto. Vediamo insieme quali sono gli extra preferiti dai clienti

WI-FI gratuito nella strutturawifi

Viaviamo sempre più in un mondo tecnologico, nel quale tutti (o quasi) i componenti di un nucleo familiare hanno un cellulare a testa, almeno! E non stiamo parlando di dispositivi di pochi euro, ma di smartphone di ultima generazione. In ogni famiglia in genere ci sono un laptop, un notebook o un tablet. I più piccoli li usano per scaricare giochi, i grandi anche per lavoro. Insomma siamo in un mondo connesso 24 h su 24 h. Per la maggior parte delle persone è impensabile “sopravvivere” un giorno, o in alcuni casi una settimana (quando si sceglie di fare una vacanza più lunga) senza internet. Le indagini attuali descrivono l’Italia come un Paese di dipendenti dalla tecnologia. I cellulari ad esempio si portano ovunque: in montagna, in spiaggia, in palestra. È un settore che non conosce crisi e gli oggetti tecnologici sono ormai insostituibili, necessari. A questo bisogno impellente non tutte le strutture alberghiere si sono aggiornate: molte, infatti, non includono nel prezzo base di una camera il wi-fi, ma lo calcolano come una spesa da pagare a parte. Questa è al primo posto delle cose che assolutamente non piacciono a chi viaggia! Infatti per quasi tre Italiani su quattro dovrebbe essere gratuita (parliamo del 72%).

Kit di cortesiakit-cortesia

Gli hotel variano a seconda delle stelle, più ce ne sono più la struttura è nuova, aggiornata, di lusso. Quando si affronta un lungo viaggio e si varca la soglia della camera ci si aspetterebbe di trovare un letto comodo, la tv, ma la maggior parte degli Italiani corre in bagno a dare un’occhiata. Pare che sia un elemento fondamentale che potrebbe anche decidere le sorti di un buon soggiorno. Uno degli elementi che si notano subito è il kit di cortesia: tutti quei mini prodotti che si trovano in genere nella toilette della stanza e che spesso si dimenticano a casa per fretta. Anche in questo caso non c’è uno standard, dipende dal prezzo della camera. Diciamo che in genere si trovano doccia shampoo e sapone, ma negli hotel di lusso si possono trovare anche: ciabattine monouso con accappatoio, ombrello, dischetti e cotton fioc struccanti, mini profumo. Per il 57% degli Italiani il kit di cortesia è indispensabile.

La colazione inclusa nel prezzo

La colazione è uno dei momenti preferiti dagli Italiani. Per mancanza di tempo non tutti durante l’anno riescono a farla  regolarmente, ecco perché quando si trovano in hotel (verosimilmente per relax) vorrebbero sedersi a tavola e gustare appieno il momento. Per il 53% degli intervistati la colazione dovrebbe essere inclusa nel prezzo pagato per il pernottamento. Non è importante cosa effettivamente è compreso: va benissimo anche caffè e cornetto, purché non bisogna pagare un extra! Anche qui il discorso varia da struttura a struttura. In quelle più modeste la colazione sarà a pagamento, in altre sarà servita una brioche insieme ad una bevanda calda, in quelli di lusso invece la colazione è come un pranzo: tavoli imbanditi di ogni ben di Dio.

Minibar fornito

Quando si entra in camera di un B&B o di un albergo dopo un viaggio la prima cosa che si guarda, forse, è il letto. Grande? Piccolo? Sarà comodo? Un’altra cosa è il minibar. La maggior parte dei viaggiatori curiosi corre ad aprirlo per vedere cosa c’è all’interno. In alcuni casi si trovano solo delle bevande e qualche biscotti, in altri casi invece c’è l’imbarazzo della scelta. Ovviamente tutto ciò che si trova nel minibar è da pagare a parte. Per molti intervistati sarebbe gradito trovare prodotti più sani come ad esempio succo di frutta o frutta fresca, snack salutari e drink ipocalorici invece di patatine e dolcetti.

 

 

Tutte le foto utilizzate sono con licenza Creative Commons