In quale Paese si hanno più ferie?

Le vacanze estive per molti di noi sono appena iniziate e possiamo finalmente goderci  il tanto meritato relax e riposo sdraiati a prendere il sole sole su qualche splendida spiaggia italiana o straniera, per alcuni di noi invece sono appena  terminate e confessiamolo con una vena di malinconia, stiamo già pensando al prossimo week end lungo, che ci permetterà di partire per qualche giorno e staccare la spina.

I giorni di vacanza, diciamoci la verità, sembrano non bastare mai e quando finalmente dopo una lunga attesa, arrivano, sono talmente tante le cose da fare e i posti che vorremmo visitare, che sembrano passare in un baleno.

Vi siete mai chiesti quali sono i Paesi al mondo con il maggior numero di giorni di ferie retribuite e quelli invece dove si lavora di più? E come si posiziona la nostra penisola in questa classifica riguardo al numero medio di giorni di ferie pagate previste dal contratto nazionale dei lavoratori?

Se poi state pensando di trasferirvi all’estero, prima di preparare la valigia e partire, un aspetto importante da valutare è sicuramente quello lavorativo che racchiude anche i giorni di ferie pagati a cui si ha diritto ogni anno.

Scopriamo assieme quali sono le nazioni, dove si hanno il maggior numero di giorni di vacanza e quelli invece più stacanovisti, dove i giorni di ferie retribuiti sono drasticamente ridotti.

Franciafrancia

In pole position nella classifica dei Paesi europei si colloca la Francia, dove i giorni di festa a cui i lavoratori hanno diritto nel corso dell’anno sono ben 41, suddivisi in 30 giorni di ferie pagati dall’azienda e 11 come giorni di festa nazionali.

Brasilebrasile

Se allarghiamo la prospettiva e consideriamo anche il resto del mondo, assieme alla Francia, con lo stesso numero di giorni di ferie compare un Paese come il Brasile, la cui economia è molto cambiata nel corso degli ultimi decenni avendo grossi impatti anche sul mercato del lavoro. In Brasile. tra giorni riconosciuti di diritto ai lavoratori dalle aziende e feste nazionali si raggiunge la media di 41 giorni di vacanze pagate.

Austriabrasile

Al secondo posto, si colloca l’Austria con circa 35 giorni di ferie complessive ogni anno, suddivise tra festività nazionali e giorni che spettano di diritto ad ogni lavoratore.
In questo Paese sono previste per i lavoratori anche altre agevolazioni: per chi ha raggiunto i 25 anni di anzianità lavorativa c’è la possibilità di usufruire di 6 giorni in più su base annua, chi invece è un lavoratore instancabile e decide di lavorare anche nei giorni di festa, ha diritto ad una paga del 200% in più rispetto allo stipendio percepito abitualmente per il lavoro effettuato in tale periodo.

Portogalloportogallo

Un altro Paese dove sembra che ci riposi di più è il Portogallo, dove i giorni di vacanze retribuite sono esattamente uguali a quelli di cui godono gli austriaci ma con meno agevolazioni aggiuntive e incrementi salariali. Anche per i portoghesi sono previsti 35 giorni di ferie suddivisi tra i 22 pagati dall’azienda e i 13 garantiti dalle festività riconosciute a livello nazionale.

Spagnaspagna

Immediatamente dopo il Portogallo e l’Austria, con solamente un giorno di ferie in meno si colloca la Spagna, dove i lavoratori hanno diritto ai consueti 22 giorni di ferie pagate a cui si vanno a sommare 12 giorni di feste pubbliche riconosciute dalla legge, per un totale quindi di 34 giorni annuali.

Italiaitalia

Nella classifica dei Paesi che godono del maggior numero di ferie, l’Italia non si piazza per niente male: anche nel nostro Paese i giorni di ferie riconosciuti dal contratto nazionale sono 22 a cui si vanno ad aggiungere 10 giorni di feste nazionali, per un totale di 32 giorni di festa.

PAESI CON IL MINOR NUMERO DI GIORNI DI FERIE

Dopo aver visto i Paesi dove si lavora di meno, almeno per quanto riguarda i giorni di ferie ufficialmente riconosciuti, vediamo invece in quali nazioni i lavoratori godono di minori privilegi almeno per quanto concerne quest’aspetto.

Messicomessico

Per quanto riguarda il numero di  giorni di ferie su base annua riconosciute ad ogni lavoratore, il Messico è il vero e proprio fanalino di coda nella classifica mondiale: qui i giorni di ferie sono solo 14, meno della metà rispetto agli altri Paesi. Le aziende, sono tenute a riconoscere ai lavoratori solo 6 giorni di ferie retribuite all’anno e anche le feste nazionali riconosciute dallo Stato sono molte di meno attestandosi su un numero di 8 giorni.

Cinacina

La situazione migliora di poco se ci spostiamo dall’altra parte del globo e precisamente in Cina, dove il numero di giorni di ferie riconosciuti dalle aziende per ogni lavoratore è di soli 5 giorni a cui si vanno a cumulare 11 giorni di feste pubbliche, per un totale di soli 16 giorni.

Giapponegiappone

Se prendiamo in considerazione la situazione del Giappone, la situazione sembra migliorare nettamente con 25 giorni di vacanza complessivi: anche qui però i giorni riconosciuti dalle aziende sono solo 10 e gli altri 15 fanno capo a feste nazionali.

Stati Unitistati-uniti

Un discorso a parte meritano invece gli Stati Uniti, dove le aziende non sono obbligate a riconoscere a propri dipendenti giorni di ferie retribuite, i quali non sono previsti da nessun contratto, restando un aspetto che l’azienda può gestire a propria discrezione.

Questo dato è però meno preoccupante di quanto possa apparire a prima vista, dal momento che la maggior parte delle aziende riconosce ai propri dipendenti una media di 16 giorni di ferie retribuite all’anno a cui si vanno ad aggiungere 10 giorni di festività pubbliche, per un totale di 26 giorni di vacanza all’anno.

 

 

Tutte le foto utilizzate sono con licenza Creative Commons