Isole a forma di cuore: ecco dove

Isole a forma di cuore? Esistono davvero. Sono affascinanti, per veri romantici che decidono di visitarle solo per vedere con i loro occhi la forma caratteristica che hanno. Sono bellissime: sembrano essere disegnate con il pennello su un quadro d’autore. Eppure sono reali. Si trovano in diverse zone del mondo, sia nei laghi che nei mari. Spesso si tratta di isole completamente disabitate che lasciano spazio a rigogliose vegetazioni e fiori bellissimi, immerse in veri e propri paradisi in luoghi impensabili. Se si ama viaggiare, se si vuole risparmiare su un viaggio (o meglio sull’alloggio), se si apprezza molto l’avventura, se si sposa in pieno il motto del “Carpe diem” o, più semplicemente, se si vuole fare una sorpresa romantica al proprio partner o alla propria partner si può prenotare un viaggio in una delle seguenti mete:

Galesnjak (Croazia)

È stata ribattezzata “L’isola degli innamorati”, disabitata ed è inghiottita completamente da alberi e piante, habitat naturale di numerose specie di animali e volatili. Immersa nel Mar Adriatico, fino a poco tempo fa non era neppure conosciuta. Da quando si è scoperto della sua forma, ha attirato molti curiosi. È di proprietà di un uomo che fino a poco tempo fa non si era accorto della forma dell’isola, ma da quando glielo hanno fatto notare si è subito attrezzato per permettere agli altri di visitarla. Lui è proprietario, infatti, di una agenzia di viaggi. Oggi è possibile pernottare in questa zona, soprattutto se le persone arrivano da lontano. 132 km quadrati di superficie totale, immersa nelle acque cristalline che vantano colori incredibilmente belli: dal blu al turchese, dal celeste all’azzurro. Il primo a notarne la forma fu il cartografo di Napoleone all’inizio del 1800.

Heart Reef (Australia)isola-cuore-australia

È un atollo australiano a forma di cuore nella Barriera Corallina. Si tratta di una formazione corallina che nel corso degli anni ha assunto questa forma particolare. È protetta quindi non è possibile visitarla, ma si può ammirare dall’alto. È stata scoperta nel 1974 da un aviatore che da lontano notò qualcosa di davvero speciale: avvicinandosi si rese conto di aver scoperto una barriera corallina di circa 17 metri di diametro proprio a forma di cuore. Si può sorvolare con un idrovolante anche per ammirare  lo spettacolo naturale unico in cui è immersa. È possibile usufruire di piccoli aerei di compagnie provate che partono soprattutto da Airle Beach, un piccolo avamposto. Dopo 65 minuti circa di volo si possono ammirare delle meraviglie incredibili.

Taverua Island (isole Fiji)

isola-cuore-fiji
[1]
È un paradiso terrestre nelle Fiji, meta preferita di turisti che arrivano da tutto impianta per ammirarne la bellezza. Si trova vicino all’isola Viti Levu e si vede subito la sua caratteristica forma, soprattutto se dall’alto in aereo. Fa parte di una riserva naturale ed è molto frequentata da chi ama il birdwatching. Si tratta di una osservazione accurata e uno studio di numerosi uccelli in natura. Comprende non solo la visione, ma anche l’ascolto e quindi il riconoscimento dei canti. Si può svolgere in tutto l’anno ed è necessario avere un binocolo e una guida per riconoscere le decine e decine di specie diverse di volatili. In Italia sono oltre 500: cambiano i piumaggi, i canti, i comportamenti. Di solito si osservano durante la migrazione, molti uccelli si spostano per trovare cibo e per trovare un clima più favorevole.

Lady Musgrave Island (Australia)

isola-cuore-australia-2
[2]
Prende il nome dalla moglie di un ex governatore del Queensland, si trova in Australia nella grande Barriera Corallina. La spiaggia è bellissima: la sabbia è bianchissima con tantissimi coralli bellissimi da vedere, l’acqua è di diverse gradazioni di blu e al tramonto emerge tutta la fauna marina. Lo spettacolo è incantevole. Il bosco è popolato da uccelli stupendi neri con la testa bianca, le starne. Non ci sono abitanti, nemmeno alloggi, però se si vuole visitare è possibile portare una tenda e fare un campeggio fino ad un massimo di 50 persone. Si arriva tramite un traghetto che fa avanti e dietro da Bundaberg all’isola qualche giorno a settimana, per 3 ore di navigazione circa.

Porto Cesareo (Puglia)

A sorpresa anche nel Salento si può ammirare un’isola a forma di cuore! È stata avvistata dal drone di Roberto Leone che stava girando un documentario sulla zona. È al largo del lido “Tabù”, “Lo scoglio della malva”, a circa 100 metri dalla costa: si può raggiungere solo a nuoto. Questo è un luogo già famoso: nel 1932 il pescatore Raffaele Colelli recuperò una statuetta di Thot, una divinità Egizia a forma di scimmia che oggi si trovane Museo Archeologico Nazionale di Taranto.

 

 

 

Tutte le foto utilizzate sono con licenza Creative Commons 

  1. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Wikimedia da Tavyland
  2. Questa immagine è stata originariamente pubblicata su Flickr da Lawrence Wang