Le 5 città italiane più belle in inverno

Quali sono le 5 città italiane più belle da visitare in inverno? Se non ve lo siete mai chiesti, lo scoprirete. Vi piace viaggiare in inverno o fate parte di quella fetta della popolazione che preferisce stare in casa a godersi il fuoco acceso e il relax assoluto? Se fate parte della prima categoria, allora siete nel posto giusto perché qui di seguito troverete tanti spunti per viaggi diversi: romantici, culturali, riposanti. Preparate le valigie e munitevi di guanti, cappello, sciarpa, cappotti consistenti e iniziate a fantasticare. Fra montagne innevate e paesaggi incantati ecco a voi alcune città italiane da visitare nella stagione fredda.

Sulmona (Abruzzo)sulmona

Sky Scanner la posiziona al primo posto nella classifica delle città più belle da non perdere in inverno. Patria del poeta latino Ovidio, ha un centro storico suggestivo, denso di vie e palazzi storici, chiese bellissime tutte da visitare. L’atmosfera invernale vi catapulterà nella parte meno conosciuta della città, ma bellissima. Si può assistere al rito religioso della “Madonna che scappa” e restarne colpiti. Il rito viene organizzato da una confraternita ed è una rievocazione narrativa dell’incontro tra Maria e il Cristo risorto. Nella domenica di Pasqua, dopo la messa presieduta dal Vescovo, in piazza Garibaldi parte una processione molto sentita e partecipata. Una volta in piazza, si apre un corridoio per il passaggio della madonna durante la corsa dei portatori.

Ascoli Piceno (Marche)ascoli-piceno

La pietra è l’elemento caratteristico dell’intera città: torri, chiese, piazze, palazzi sono stati infatti costruiti colpendo i blocchi di travertino delle cave vicine. Piazza del popolo è spettacolare: si affacciano la chiesa di S.Francesco, il palazzo dei Capitani del Popolo e molte case medievali. La piazza è considerata una delle più belle in Italia e vale la pena di essere visitata nella stagione fredda. Si può visitare in tutta tranquillità la bellissima Pinacoteca Civica con una vasta raccolta di opere dal 1400 ad oggi. Si ammirano opere di: Crivelli,Guido Reni, Cola dell’Amatrice, Pellizza da Volpedo e così via.

Sutri (Lazio)sutri

Si trova in provincia di Viterbo, arroccata lungo uno sperone tufaceo. Appare quasi all’improvviso con le sue torri e le mura merlate, tra i meandri di un bosco. Già a vederla da lontano è magnifica, ma addentrandosi ci si renderà subito conto che è ricca di angoli e posti da visitare. Si trovano, infatti, monumenti eccezionali che sfidano lo scorrere del tempo e quindi il deterioramento che ne consegue. Interessanti gli edifici religiosi , il suggestivo anfiteatro romano risalente tra la fine del II ed il I secolo. Secondo un’antica leggenda il primo re della penisola Italica su il Dio Saturno, padre degli dei. La tradizione vuole che Sutri sia stata fondata proprio da lui: nello stemma, infatti, compare il dio a cavallo con un fascio di spighe dorate in mano che simboleggiano fertilità.

Pescocostanzo (Abruzzo)

È uno dei borghi italiani più belli che sorge tra le pendici della Majella e l’Altopiano delle cinque Miglia, poco distante da Roccaraso. Perfetta meta invernale visto che è dotata di impianti e piste che sorvegliano il paese dall’alto. Si raggiungono in pochissimo tempo dal centro, sono molto affollate nella stagione invernale ed offrono degli scorci bellissimi da vedere. Le vie del borgo, lastricate in pietra calcarea, i palazzi medievali ricchi di archi e volte romantici, le case caratteristiche, offrono numerosi spunti ai visitatori. Fuori dal paese, non raggiungibile facilmente con abbondante neve, l’Eremo di S. Michele Arcangelo, in una grotta bellissima, affiancato da locati impiegati come ricovero di pastori transumanti.

Salsomaggiore Terme (Emilia Romagna)salsomaggiore

Per chi ha bisogno di staccare la spina, viaggiare e allontanarsi dalla routine quotidiana fatta di lavoro e di stress, di sicuro sceglierà questa famosissima modalità per via dei servizi offerti. Fu Lorenzo Berzieri (1806-1888) il primo a compiere espierienze con i bagni termali di acqua salsobromoiodica guarendo una bimba di 9 anni affetta da una grave forma di osteite giudicata inguaribile. Le cure consistono in bagni e fanghi termali indicati per i dolori articolari e reumatoidi, in ginecologia e in flebologia. Il palazzo Berzieri è un bellissimo esempio di Art Decò Termale, progettato da Ugo Giusti e Giulio Bernardini, inaugurato nel 1923. Il centro benessere propone percorsi per ogni esigenza all’interno del palazzo in stile liberty: un’esperienza straordinaria.

 

 

 

Tutte le foto utilizzate sono con licenza Creative Commons