Le cinque mete europee low cost da non perdere

Indecisi su dove puntare per le prossime vacanze, più per le esigenze imposte dal budget che per una vera e propria carenza d’opzioni? Nessun problema, l’Europa offre diverse soluzioni alla portata di tutte le tasche, basta sapere quali…In questa piccola rubrica vi guideremo alla scoperta di cinque città da non perdere assolutamente, senza per questo dover sacrificare buona parte dei vostri sudati risparmi.

Praga

praga
[1]
Cominciamo con un vero e proprio classico. Nonostante si tratti di una tra le più affascinanti capitali europee, sia per la sua storia che per la quantità di cose da fare e/o visitare, Praga è tutt’altro che proibitiva come meta in termini economici. Il costo della vita è relativamente basso per chi proviene dallo stivale, da una semplice bottiglietta d’acqua acquistata in un bar a una birra, passando per una cena al ristorante o una serata in discoteca. La nightlife della capitale ceca è ricca di opportunità e trovare una sistemazione attorno ai 20/30 euro a notte non è certo un’impresa titanica. Inoltre l’aeroporto, raggiunto dalle più note linee low-cost, è appena fuori città e anche muoversi in taxi risulta particolarmente conveniente per chi non ha una gran confidenza con i mezzi pubblici.

Varsavia

varsavia
[2]
Rimanendo sempre nell’est Europa non poteva certo mancare Varsavia. La capitale della Polonia è un vero e proprio gioiello per gli amanti dell’architettura, che spazia dalle chiese gotiche ai palazzi neoclassici, inframezzati da moderni grattacieli e blocchi edilizi risalenti all’era sovietica. Il centro storico risente dei bombardamenti della seconda guerra mondiale, nonostante una buona parte sia stata ristrutturata negli anni a venire. Mangiare, spostarsi e divertirsi è davvero a buon mercato in proporzione al tenore di vita delle metropoli italiane: giusto per fare qualche esempio una cena per due in un buon ristorante si aggira tra i 30 e i 40 euro, un biglietto per i mezzi pubblici costa meno di un euro mentre per attraversare la città in taxi si raggiungono a fatica i dieci euro.

Sofia

sofia
[3]
Spostandoci decisamente più a sud senza tuttavia cambiare sponda, arriviamo a Sofia, capitale della Bulgaria. Tra le città più sottovalutate come mete turistiche nonostante la storia millenaria che porta i segni di diverse civiltà, da quella greca a quella romana, dai solchi dell’impero ottomano alla dominazione sovietica, Sofia non ha nulla da invidiare alle altre capitali europee. Per un hotel a 4 stelle la spesa media è di 30/40 euro a notte, mentre per una cena in ristorante non si spende più di 15/20 euro a testa, ed è possibile trovare qualcosa di decisamente più economico allontanandosi dal centro senza per questo rinunciare alla qualità. Sigarette, generi alimentari, trasporti, serate nei locali: tutto sembra incredibilmente economico se confrontato allo stile di vita italiano.

Porto

porto
[4]
La seconda città più grande del Portogallo in quanto a dimensioni non sembra essere seconda a nessuno in termini di convenienza. Situata al nord del paese, Porto è in grado di stregare chi la visita nel giro di qualche ora, sia per l’atmosfera che si respira tra le vie del centro che per i suoi colori e profumi. La nightlife è particolarmente ricca di opzioni e per divertirsi alla grande non occorre fare follie in termini economici. Una cena in ristorante, anche nei locali più affollati, difficilmente supera i 20/25 euro, così come una stanza in un hotel a 4 stelle raramente costa oltre 40 euro a persona. I prezzi non sono certo comparabili a quelli dell’est Europa, tuttavia rimane una tra le mete più gradite dai “low-cost travellers”.

Anversa

anversa
[5]
L’ultima destinazione imperdibile per chi ama divertirsi senza spendere troppo è Anversa. Non certamente tra le città più economiche in assoluto ma sicuramente tra le meno dispendiose del centro-nord europa, almeno per quanto concerne la nightlife decisamente vivace. Anversa è una meta per giovani intraprendenti, un porto multiculturale di studenti e viaggiatori stracolma di bar, locali, club e discoteche. Deliziosa da visitare e eccitante da vivere se si ha intenzione di far baldoria fino a tardi: essendo una tipica città universitaria è possibile trovare prezzi a buon mercato da qualsiasi parte, nonostante il tenore di vita non sia troppo dissimile da quello nostrano.

 

 

Tutte le foto utilizzate sono con licenza Creative Commons